Agilemania

I 5 Migliori Libri in Italiano per Imparare la Metodologia Agile

Se hai sentito parlare più e più volte di Metodologia Agile ma non sai bene che cosa significa, vorresti approfondire senza perdere ore ed ore a seguire lunghi corsi on-line o addirittura corsi in aula, continua a leggere per avere maggiori informazioni.

Il mondo del Project Management e si è allargato moltissimo negli ultimi anni.

La velocità con cui si è evoluto il mondo di internet e il business in generale, ha portato alla necessità di adottare delle tecniche di gestione dei team e dei progetti completamente diversi, che assecondassero proprio questa velocità che il mercato ha subito negli ultimi decenni.

Insomma, se fino a questo momento hai adottato una metodologia manageriale tradizionale, ottenendo comunque degli ottimi risultati, può essere che adesso tu senta la necessità di evolverti e di approcciarti a qualcosa di nuovo e più moderno.

In questo articolo vedremo insieme cinque dei libri più famosi di Project Management Agile per iniziare a formarti su questa metodologia ed applicarla all’interno del tuo team di lavoro.

Partiamo subito.

Perchè iniziare un percorso di formazione in Metodologia Agile

Un percorso in metodologia agile può darti un’infarinatura adeguata e le basi per iniziare a capire se questo tipo di approccio può essere utilizzato all’interno del tuo gruppo di lavoro.

Immagino tu non voglia cambiare dall’oggi al domani le tue abitudini manageriali, soprattutto se non sai in che modo come applicarle al tuo contesto specifico.

Iniziare a formarsi e ad informarsi è sempre il passo più giusto per essere sicuri che le cose possono funzionare.

Esistono tuttavia tantissime fonti di informazione, sia on-line sia off-line, e scegliere tra quella più adatta alla tua formazione attuale, al tempo e al budget che a dedicare, spesso non è una soluzione adeguata.

Libri, video corsi o corsi in aula?

Le principali opportunità che puoi trovare all’interno del mercato sono sicuramente tre.

Abbiamo i libri, acquistabili comodamente su Amazon o all’interno delle librerie, poi abbiamo i video corsi di formazione on-line che ti permettono di formarti quando e dove vuoi e accedere in qualsiasi parte tu sia, e infine abbiamo i corsi in aula che sono sicuramente più strutturati ed efficaci per determinati motivi ma hanno tanti vincoli dovuti proprio al tempo e alla localizzazione.

Se non hai tantissime ore al giorno da dedicare alla tua formazione oppure se sei solo in una fase esplorativa, leggere un libro dopo il lavoro può essere davvero la soluzione giusta per cominciare a capire qualcosa di più.

Continua nel prossimo paragrafo.

I 5 migliori libri in italiano per imparare la metodologia agile

Se vuoi iniziare a studiare la metodologia agile, a informarti e capirci qualcosa di più, il modo migliore per partire è proprio da un libro.

Forse pensi che è ancora troppo presto per prendere una certificazione, seguire un corso on-line o addirittura un corso in aula e non sei sicuro se questa è la strada che tu come manager vuoi intraprendere.

Niente paura, nei prossimi paragrafi troverai una selezione dei 5 più famosi libri di Metodologia agile in italiano che puoi iniziare a leggere oggi stesso per aumentare e migliorare le tue conoscenze in merito.

Continua a leggere.

1. Fare il doppio in metà tempo

È molto difficile, e lo proviamo tutti i giorni, fare le cose rapidamente e con efficienza.

Spesso i piani migliori sulla carta vanno storti, i team lavorano su obiettivi che si sovrappongono, la pressione conduce a errori e perdite rilevanti.

La frustrazione schizza in alto, i risultati non vengono raggiunti.

Per ovviare a tutto ciò, la soluzione è in un metodo nato nel settore dello sviluppo software e poi propagatosi a macchia d’olio: si chiama “Scrum” (dal termine inglese che indica la mischia nel rugby) ed è la strategia del futuro per la formazione dei team, l’incremento della produttività (anzi, dell’iper produttività, secondo chi lo usa) e il raggiungimento degli obiettivi.

Basato su uno “schema di gioco” semplice e chiaro, al cui centro sta un leader-facilitatore, prevede un’organizzazione del lavoro in cicli brevi, regolati dal gruppo di persone coinvolte, ed è per questo adatto a ogni tipo di realtà, anche fuori dal business (c’è già chi lo usa nella gestione della propria famiglia, e le applicazioni sono potenzialmente infinite).

In questo libro lo presenta il suo ideatore, Jeff Sutherland, pilota da caccia, esperto di biometrica e innovatore tecnologico che ha creato il primo team Scrum più di 20 anni fa.

Adottato da molte delle più importanti aziende in Italia e a livello mondiale – da Amazon a Google, da Apple a Ferrari, fino a realtà anche di piccole dimensioni – Scrum è il metodo giusto per i tempi che corrono: ottimizza le risorse, evita gli sprechi.

In questo libro troverai una introduzione pratica e leggere alla metodologia agile.

2. Agile per tutti

La metodologia Agile fornisce risposte concrete alla domanda che turba il sonno dei manager: come possiamo avere successo in un mondo imprevedibile e in rapida evoluzione?

L’approccio Agile ha già trasformato lo sviluppo e la distribuzione di software, e questo manuale mostra come possa essere messo in pratica da product manager, ingegneri, marketer e dirigenti in qualsiasi area e reparto aziendale.

Con un linguaggio chiaro e lontano da espressioni gergali, l’autore spiega come ogni tipo di team possa mettere in atto i valori e i principi Agile, anche attraverso esempi tratti da una vasta gamma di organizzazioni, da piccoli enti no profit a imprese finanziarie di scala mondiale.

Nel corso dei capitoli il lettore scoprirà perché rivolgersi ad Agile, come metterne in pratica i principi e i metodi e che cosa può ottenere per colleghi e clienti.

Una guida essenziale se desideri trasformare con profitto il modo di lavorare di una business unit o di un’intera organizzazione, piccola o grande che sia.

3. Fare agile

L’agile ha il potere di trasformare il lavoro, ma solo se viene implementato nel modo giusto.

Da decenni i manager alla guida delle imprese sono dolorosamente consapevoli di un’enorme linea di faglia: aspirano a creare aziende agili e flessibili ma la realtà quotidiana in cui si muovono è fatta di silos, processi lenti e innovazione in fase di stallo.

Oggi l’agile viene acclamato come lo strumento essenziale per ricomporre la frattura, trasformare un’azienda e catapultarla in posizione di comando.

Detto fatto?

Non proprio.

In questo libro, una lettura indispensabile e di grande chiarezza, Darrell Rigby, consulente e opinion leader in Bain & Company, e i suoi colleghi Sarah Elk e Steve Berez fanno il punto della situazione offrendoci un importante resoconto.

I tre autori smontano i falsi miti e i pregiudizi che hanno accompagnato l’ascesa dell’agile – l’idea, per esempio, che abbia il potere quasi magico di ristrutturare seduta stante un’organizzazione o che debba essere usato in tutte le funzioni e le tipologie di lavoro.

Il libro dimostra che i team agili possono realmente sprigionare un potere straordinario, rendere il lavoro più appagante e mettere le ali all’innovazione, ma questi risultati sono possibili solo se il metodo viene compreso fino in fondo e applicato nel modo giusto.

Il segreto, secondo gli autori, sta nell’equilibrio.

Ogni organizzazione è chiamata, da un lato, a ottimizzare e controllare rigorosamente alcune attività operative e, dall’altro, a innovare costantemente.

L’agile, se fatto nel modo giusto, consente di innovare in maniera energica senza compromettere l’efficienza e l’affidabilità di cui le attività operative tradizionali hanno bisogno.

Dopo aver spiegato in dettaglio come funziona veramente l’agile, quali sono gli errori da evitare e perché è fondamentale potenziare correttamente la portata dell’agile per coglierne appieno il potenziale, gli autori tracciano un piano d’azione destinato ai leader interessati a guidare la transizione verso un’impresa autenticamente agile.

L’agile non è un fine: è un mezzo per diventare un’organizzazione altamente efficiente.

Fare agile nel modo giusto è una guida indispensabile per l’impresa che si accinga a diventare agile o che intenda mantenere un livello elevato di agilità.

4. Agile Self Learning

Il mondo è in continua evoluzione.

Sia le organizzazioni sia le persone si trovano a rispondere a continui cambiamenti che richiedono l’arricchimento delle proprie competenze.

L’apprendimento diventa, in questo panorama, uno strumento che il singolo deve curare con costanza per assicurarsi un livello di employability (o impiegabilità) nel tempo, sia all’interno dell’azienda nella quale opera, sia in una potenziale realtà futura.

Ma quali sono le condizioni che permettono alla persona di seguire questo processo? Quali leve e quali strumenti ha la formazione aziendale per promuovere l’autoapprendimento?

Ed infine, l’organizzazione è in grado di creare un ambiente favorevole all’Agile Self Learning?

All’interno del libro troverai tutte queste risposte.

5. Agile People

Per avere team di lavoro sempre più coesi, motivati e di successo, i manager e i professionisti dell’HR devono uscire dalla loro comfort zone e abituarsi a modalità di pensiero più recenti e innovative – devono diventare Agili.

In «Agile People», Pia-Maria Thoren, figura di spicco del movimento Agile internazionale, descrive come manager, professionisti delle risorse umane, responsabili delle decisioni aziendali e collaboratori possano adottare la visione flessibile, fluida e focalizzata sul cliente tipica delle moderne tech companies per ispirare le persone e rafforzare la struttura.

Questa guida essenziale spiega sia le teorie sia le applicazioni concrete proprie dell’organizzazione Agile, mostrando come le aziende possano: creare una struttura e una cultura organizzativa pronte per affrontare le sfide future; fornire al management e alle risorse umane una prospettiva differente e nuova insieme agli strumenti per facilitare sia la guida dei collaboratori sia la propria performance; incoraggiare le persone a diventare stakeholders motivati; adottare pratiche di recruiting che valutino carattere, comportamento e competenza.; sviluppare una people strategy orientata a un personale appassionato, leale ed esperto.

Un libro incentrato sulle persone che sono il motore portante di un’azienda.

Quali di questi libri hai letto o integrato nella tua formazione?

Spero che tu abbia trovato almeno un testo che abbia attratto la tua attenzione.

Se vuoi iniziare seriamente a informarti sull’Agile Project Management e farlo nel poco tempo che hai a disposizione, uno di questi testi può sicuramente darti una mano concreta.

Ti ricordo, che puoi trovare tutti questi libri comodamente su Amazon e puoi iniziarli a leggere anche questa sera:

  1. Fare il doppio in metà tempo
  2. Agile per tutti
  3. Fare Agile
  4. Agile Self Learning
  5. Agile People

Se ti piacerebbe approfondire i temi della metodologia agile e come utilizzarli con successo all’interno del tuo contesto aziendale, puoi leggere questo articolo in cui ho fatto introduzione generale ai concetti del metodo agile, oppure questo articolo in cui parlato di Metodologia scrum e questo articolo in con parlato di Metodologia kanban.

Se vuoi un confronto diretto o hai delle domande riguardo ai temi trattati qui sopra, scrivi pure all’interno dei commenti sotto questo post.

Condividi quelli che sono i migliori libri di Metodologia agile che ha letto finora e in che modo ti hanno aiutato nel tuo percorso di Menager.

7. Non delegare attività spiacevoli

Il vero leader è anche colui che si immola per il bene del gruppo.

Ciò non significa entrare nell’arena dei leoni ma semplicemente farti carico di compiti spiacevoli quando è il momento.

Non delegarli per codardia o perché non vuoi scocciature, sono questi piccoli gesti che ti faranno guadagnare autorità nei confronti dei tuoi colleghi.

Se c’è da parlare con un cliente o un superiore per una questione spiacevole, andarci tu piuttosto che l’ultimo arrivato, negoziare delle condizioni ottimali per tutti è davvero una vittoria per te e per il tuo team di lavoro.

8. Assumi dei rischi

Il bravo leader di successo è anche colui che si assume dei rischi.

Per ottenere risultati eccezionali bisogna anche andare un po’ al di fuori delle righe e osare.

Se resterai sempre nel tuo recinto sicuro, non otterrai mai risultati eccezionali e nessuno vorrà seguirti come vero leader.

Conclusioni

All’interno di un contesto aziendale ci sono diversi modi per fare in modo che le persone facciano ciò che vuoi.

Ammesso che tu sappia dove stai andando e che tu abbia le idee chiare, devi muoverti affinché le altre persone ti seguano.

Certo, anche qui, le modalità sono le più disparate.

Puoi avere un gruppo di persone intimorite che non vedono l’ora che tu esca dalla stanza per fare le cose a modo loro, oppure puoi ispirare i tuoi collaboratori a vederti come esempio, rispettare le tue decisioni e migliorarle.

Spero che tu abbia compreso fino in fondo la differenza tra capo e leader, tra chi ordina e chi comanda.

Ti ho suggerito le 8 tecniche che ho visto funzionare nella mia esperienza per portare il livello di leadership ad uno stadio superiore.

Te le riassumo brevemente così che tu possa tenerle sempre con te:

connettiti con il tuo team, impara a comunicare, condividi le tue scelte, conosci i punti di forza dei tuoi collaboratori, assumiti sempre le tue responsabilità, festeggia ogni traguardo, non delegare attività spiacevoli e assumi dei rischi.

Se hai delle domande o curiosità, ti aspetto qui nei commenti per approfondire l’argomento.

A presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.