Agilemania

Come un Manager può Migliorare la Produttività del Suo Team

Le persone sono l’asset più prezioso che un’azienda possa possedere ma anche quello più difficile da gestire.

Se sei un manager di esperienza ti ritroverai molto bene in questo punto. Quante ore passate a convincere i collaboratori che la strada che hai indicato è quella migliore oppure a correggere errori che sembravano irreparabili.

Dall’altro lato, se sei un manager alle prime armi che sta appena iniziando a costruire il suo team, potrebbe spaventarti l’idea di dover riunire a te un gruppo di persone che devi motivare ogni giorno e spronare a fare di meglio.

Sembra ovvio che se le persone vengono pagate in azienda devono fare il proprio lavoro, senza troppi convenevoli.

Non è esattamente così…

Sempre più spesso la componente umana, emotiva e psicologica gioca un ruolo fondamentale all’interno delle performance aziendali e un team stanco o poco motivato può darti scarse performance anche se possiede le migliori competenze del mondo!

Tu, come manager, sei chiamato a spronare il tuo gruppo di lavoro a dare il meglio in ogni circostanza. adottando delle misure che possano sollevare e migliorare costantemente il loro morale.

In questo articolo vediamo proprio alcune soluzioni che puoi adottare come manager per migliorare la produttività del tuo team e ottenere il massimo dai tuoi collaboratori.

Entriamo subito nel vivo.

Fare il Manager è più difficile di quanto credi...

Il termine “manager” deriva dal verbo latino “manu agere” e significa condurre con la mano, quindi potremmo dire in soldoni che un manager è una persona che guida le altre.

Le persone sono alla base di qualsiasi azienda.

Un buon Manager dovrebbe sempre pensare al benessere del proprio team, sia quando è sotto pressione ma soprattutto nella quotidianità.

Infatti, per ottenere un team efficace ed efficiente, è importante che sia davvero coeso e strutturato: hai mai sentito parlare di team building?

Il team building è un percorso evolutivo, in cui un insieme di persone impara a lavorare insieme in maniera efficace ed efficiente, affrontando fasi di disallineamento e caos fino a giungere alla performance.

É fondamentale che il Manager gestisca e supporti queste fasi per la corretta creazione del team di progetto e che sia una figura di riferimento sempre, sia quando ci sono risultati che quando ci sono situazioni critiche da gestire.

Un Manager è colui che governa una nave, sia col mare calmo che nel bel mezzo di una tempesta ed è importante che il team si fidi ciecamente.

Per questo motivo è utile fare delle attività che coinvolgano il team, per rafforzare la relazione sia tra gli individui che lo compongono che con il Manager stesso.

In questo modo inietterai adrenalina pura nelle vene dei tuoi collaboratori, delle vere e proprie docce fredde non ai singoli ma al gruppo intero, rafforzando la loro relazione reciproca e facendoli sentire parte di una vera famiglia.

Perché le relazioni sono anche la base di un lavoro ben fatto. I tuoi collaboratori impareranno a conoscersi a vicenda, nei loro rispettivi punti di forza e debolezza, si costruirà stima reciproca che servirà sia per dare una spinta nei momenti di duro lavoro ma anche per superare situazioni difficili e spinose.

É fondamentale che ogni persona sia motivata al risultato, abbia a cuore l’azienda ed il team, di cui si deve sentire parte integrante, garantendo così migliori performance ed una migliore valutazione dell’azienda.

A nessuno piace essere isolato o sentirsi un ingranaggio della macchina.

Lo spirito aziendale dovrebbe tendere verso l’inclusività, facendo sentire ogni pezzo importante e degno di essere coinvolto all’interno delle decisioni.

Una risorsa contenta e soddisfatta è il miglior biglietto da visita per un’azienda, infatti equivale a fare pubblicità a costo zero aumentando così la brand awareness e limita il turnover dei dipendenti.

Instaurare una relazione solida e duratura è quindi la base per il welfare aziendale e dei dipendenti.

Nel prossimo paragrafo vedremo più nei dettagli 8 strumenti chiave che possono davvero aiutarti nel dare una spinta alla produttività globale del tuo team.

Nei hai già provato qualcuno?

Vediamoli insieme.

8 Strumenti che possono aiutarti a migliorare la produttività del tuo team

Diciamocelo, trattare con le persone non è uno scherzo, tanto meno coordinare, dirgli cosa fare e fargli raggiungere dei risultati comuni.

Il lavoro del Manager è molto duro, devi essere deciso nei momenti in cui è necessario ma anche premiare quando è necessario.

Oggi parleremo di questa seconda occasione e di ben 8 modalità che puoi iniziare a testare per aumentare la motivazione e la resa del tuo team.

Scommetto che qualcuno lo avrai già provato, vediamoli insieme.

1) Crea una Relazione Solida

Una relazione salda è basata sul rispetto e sulla fiducia, se un dipendente si fida dell’azienda e del  proprio Manager si otterranno risultati migliori ed orientati all’obiettivo.

É necessario conoscere ogni persona del team, con pregi e difetti, attitudini ed interessi, non solo in base al Curriculum.

Ognuno di noi ha un proprio carattere, un proprio modo di porsi e di essere: un buon Manager deve saper relazionarsi e comunicare con ogni membro del team, senza escludere nessuno, ma anzi è proprio compito del Manager  saper prendere l’unicità di ognuno ed evidenziarla.

Dedica un po’ di tempo a settimana per conoscere e apprezzare meglio le caratteristiche di ogni membro del tuo team. Fermati a fare quattro chiacchiere alla macchinetta del caffé.

Chiedigli come sta nei momenti più disparati, preoccupati sinceramente quando vedi che è giù e chiediti sempre come puoi fare per migliorare il suo umore.

La relazione che si costruirà sarà ben più di valore del progetto che state portando avanti insieme.

2) Festeggia i Successi

Per motivazione si intende un’azione, guidata dall’istinto, atta al fine di soddisfare un bisogno: è importante motivare il team per ottenere i risultati prefissati.

Il team va motivato sempre, così come vanno festeggiati i successi, infatti è importante elogiare il team anche per il minimo risultato raggiunto: vedrai, la motivazione sarà alle stelle.

E’ anche importante prevedere dei rituali o festeggiamenti fisici al raggiungimento di un nuovo traguardo.

Non gesti simbolici ma qualcosa che possiate fare tutti insieme divertendovi.

Avrai il duplice benefici di motivare i singoli membri al raggiungimento del risultato ma anche sollevare l’umore globale.

3) Assegna Responsabilità

Delegare e dare delle responsabilità al team è sinonimo di fiducia, infatti affidare un compito, significa condividere valore, oneri ed onori: se la mansione sarà eseguita secondo i tempi ed i vincoli, il risultato sarà efficace e performante, se invece la mansione non sarà effettuata secondo quanto pianificato, ci saranno dei problemi di costi, risorse e tempi.

Affidare un compito ad un membro del team oppure  a tutto il team di progetto, senza la supervisione del Manager, è un’arma potentissima che può farti guadagnare un’immensa fiducia e riconoscenza, ma anche portare notevoli problemi se non lo fai nel modo giusto.

Pensaci quando sarai pronto a fare questo passo.

>> Puoi approfondire leggendo questo articolo: Come Smettere Di Controllare Le Persone ed Aiutarle a Performare al Meglio

4) Condivisione

Condividere la propria opinione è fondamentale per motivare ed instaurare un rapporto di fiducia nel team, per questo è importante dare e ricevere feedback ogni giorno.

Spesso si pensa erroneamente che il feedback sia un’accusa, invece si tratta di un modo per analizzare se stessi, gli altri ed il proprio operato e migliorarsi costantemente.

Il feedback è un mezzo potentissimo per aumentare la motivazione dei vari membri del team, instillare fiducia reciproca e portare un miglioramento globale.

Tuttavia, anche questa è un’arma a doppio taglio. Devi essere sicuro di educare al meglio i tuoi collaboratori affinché non la vedano come un’accusa reciproca.

5) Eventi

Gli eventi, sia privati che aziendali, sono sempre un’ottima idea per consolidare la relazione tra colleghi.

Condividere dei momenti anche al di fuori dall’ambiente di lavoro, senza stress e scadenze è sicuramente il contesto ideale per conoscersi meglio.

6) Formazione

La formazione è un’ottima soluzione per avere un team motivato e performante, infatti studiando ed imparando insieme, si crea naturalmente uno scambio di idee, opinioni e pensieri: un po’ come quando a scuola si instaura un rapporto saldo tra compagni di banco.

Prendi dei biglietti per degli eventi in cui andare tutti insieme e imparare qualcosa di nuovo, anche al di fuori dell’ambito lavorativo.

Lascia che siano i tuoi stessi collaboratori a scegliere il prossimo evento a cui parteciperete, ti assicuro che torneranno in ufficio carichi come dei leoni!

.

7) Giochi

Escape room, scacchi o parco divertimenti?

Qualunque sia la scelta avrai un risultato efficace e performante, infatti le persone sono portate a fare gruppo in situazioni diverse dal contesto a cui sono abituate e soprattutto se si trovano in ambienti strani, particolari o pericolosi si creano relazioni salde e durature.

8) Benessere

Dopo tanto lavoro proporre un weekend oppure un’attività benessere, come yoga, meditazione o spa sarà la scelta migliore per rilassare il team e renderlo più unito.

Se avete spinto troppo in giorni davvero intensi, questa potrebbe essere la soluzione giusta per ricaricare le pile.

9) Volontariato

Le attività di beneficenza e volontariato offrono decisamente tanti benefici, infatti non solo potrai far lavorare il team insieme in un ambiente diverso da quello lavorativo, ma contribuirete insieme a fare del bene.

Lavorare insieme aiutando qualcun altro può essere un’ottima idea non solo per fare del bene ma anche per sviluppare ancor di più il senso di squadra in un contesto completamente diversa dall’ufficio.

10) Viaggi

New York, Milano o Tokyo, qualunque sia la meta scelta, viaggiare è sempre un’ottima idea, infatti sia che sia  un viaggio di lavoro che ad hoc per il team, il risultato sarà garantito.

Infatti, in un ambiente diverso, le persone sono più portate ad interagire e relazionarsi tra loro.

Sei pronto a portare alle stelle OGGI STESSO la produttività del tuo team?

Ora hai ben 10 idee a tua disposizione per iniziare a motivare subito il tuo team. E per subito non intendo che adesso devi regalare un viaggio a tutti così all’improvviso.

Comincia dalle piccole attività di interazione tra te e i singoli membri e attività di gruppo, iniziando poco alla volta.

Puoi partire dal fare quattro chiacchiere alla macchina del caffè, per iniziare a interagire maggiormente con piccoli gruppetti per poi organizzare dei veri e propri eventi e giornate interattive di team building.

Ricorda, se farai tutto in una volta rischierai di ottenere proprio l’effetto opposto. Stai costringendo a fare attività insolite a un gruppo di persone che non si conoscono o che non hanno la confidenza per divertirsi e lasciarsi andare.

Soprattutto se il team è di grandi dimensioni, devi prima di tutto lasciare andare le barriere poco alla volta, fare in modo che si conoscano e che prendano confidenza tra di loro.

Ti assicuro che l’effetto motivazionale che otterrai sarà incredibile. I membri del tuo team avranno piacere a lavorare insieme e si spingeranno reciprocamente a fare sempre di meglio.

Se vuoi ulteriori consigli riguardo a modi che puoi adottare per far lavorare al meglio il tuo team, scrivi nei commenti qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.